Taxi adattati per disabili: il Comune di Milano ha annunciato l’assegnazione di 150 licenze taxi agevolate, caratterizzate da riduzioni contributive, in conformità alle direttive dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti. La decisione prevede una distribuzione mirata: 50 licenze sono destinate ai veicoli attrezzati per il trasporto di persone con disabilità motorie, altre 50 richiedono la disponibilità notturna e nel weekend per un periodo di 5 anni, mentre le restanti 50 sono riservate a chi soddisfa entrambe le condizioni.

Taxi adattati per disabili: le agevolazioni del comune di Milano

Le agevolazioni finanziarie seguono uno schema graduato: coloro che dedicano il taxi al trasporto di persone con disabilità motorie godranno di uno sconto del 20% sul contributo, mentre per le fasce orarie notturne è prevista una riduzione del 30%. Chi adempie a entrambe le condizioni otterrà uno sconto del 40%. La decisione è stata commentata dall’assessora alla mobilità del Comune di Milano, Arianna Censi, che ha sottolineato l’importanza di soddisfare le esigenze di chi ha ridotte capacità motorie. Ha altresì espresso la speranza che la Regione Lombardia risponda alle richieste di nuove licenze, evidenziando che una parte significativa del contributo economico potrebbe essere destinata a miglioramenti infrastrutturali per i taxi, come nuove corsie riservate, incremento della sicurezza e parcheggi dedicati.

Altri articoli che potrebbero interessarti: