Quando installare il sedile girevole sulla propria auto

sedile girevole auto disabili

L’installazione del sedile girevole.

Sedile girevole auto disabili: nel mondo delle auto adattate per disabili basta qualche piccola tecnologia per cambiare notevolmente l’esperienza di guida. Un semplice adattamento come l’installazione di un sedile girevole può permettere a più persone di accedere alla postazione di guida e di avere una diversa esperienza di guida. Per chi soffre di problemi fisici come l’artrosi salire a bordo di un’auto non è semplice come può sembrare e, nei casi gravi, può arrivare a precluderne l’uso. Un sedile girevole per l’auto, in questi casi, può rivelarsi una soluzione estremamente vantaggiosa e ad uso di tutti coloro che normalmente avrebbero delle difficoltà nella salita e nella discesa dall’auto.

Sedile girevole auto disabili: come funziona

Il sedile girevole, indispensabile nel caso di serie difficoltà motorie che impediscono, anche parzialmente, l’entrata all’interno dell’abitacolo del veicolo è una valida soluzione per sopperire ai disagi. A livello tecnico il montaggio di un sedile girevole viene realizzato tra la poltrona (sia essa di guida o meno) e il pavimento dell’auto. Il sedile girevole viene realizzato affinché sia in grado di ruotare di 90 gradi. Tale modifica non sempre consente l’utilizzo del sedile originale dell’auto che, in base alle indicazioni dei professionisti andrà eventualmente sostituito. Non si tratta però solamente di una caratteristica estetica, ma che può comprendere anche una spesa piuttosto importante.

L’alternativa

È inoltre possibile usufruire di un’ulteriore opzione: la ribaltina. La ribaltina è un dispositivo più economico rispetto al sedile auto in quanto montato di fianco alla seduta e non al posto di essa. Tale dispositivo permette di prolungare il sedile verso l’esterno in modo che la persona venga facilitata nella seduta. Il prezzo di tale opzione è molto variabile.  Per un preventivo accurato è comunque consigliato rivolgersi ad un professionista in quanto, per la valutazione del prezzo, è indispensabile prendere in considerazione l’altezza e le dimensioni del veicolo. RICHIEDI PREVENTIVO

La procedura

La ribaltina e il sedile girevole sono strumenti che sono, a livello burocratico, considerati ausili per l’accesso al veicolo. Il montaggio di tale dispositivo non è quindi soggetto a prescrizione da parte della commissioni mediche che sono adibite a fornire indicazioni riguardo altre tipologie di adattamenti. Il proprietario dell’automobile su cui viene installato il sedile girevole è però tenuto ad aggiornare la propria carta di circolazione. Tale aggiornamento viene realizzato presso la propria Motorizzazione Civile di riferimento, dopo il montaggio del sedile.

Gli incentivi

Per quanto riguarda gli incentivi di cui è possibile godere per l’installazione del sedile girevole o della ribaltina, la Legge 104 risponde ad alcuni bisogni. L’installazione permette di ottenere l’Iva agevolata al 4%, a patto che vi sia un collegamento tra la situazione di disabilità e l’adattamento realizzato. Altri esempi legati a questa tipologia di adattamenti sono:
– lo sportello scorrevole
– il sistema di ancoraggio delle carrozzelle con ritenuta del disabile
– il braccio sollevatore ad azione meccanica, elettrica o idraulica
– lo scivolo a scomparsa
– la pedana sollevatrice
– il paranco ad azionamento meccanico, elettrico o idraulico

L’Iva agevolata vale anche per la riparazione degli stessi adattamenti.

Sedile girevole auto disabili by iMobility

ALTRI LINK

Chiama ora (num. gratuito)